Il processo creativo – La creatività è più un’abilità che un dono

La creatività non serve solo in campo artistico, ma in tutti i casi nei quali è necessario cambiare o creare qualcosa di nuovo. Quindi entra in gioco nella pubblicità, nello sviluppo prodotti, nelle riflessioni strategiche di un’azienda, nella risoluzione di problemi, nella formulazione di quesiti durante un colloquio. Ma la creatività è un dono? O forse una tecnica o una capacità?

La creatività è ...

... la capacità di trasformare le conoscenze e le esperienze di vari ambiti della vita e del pensiero stravolgendo i modelli e le strutture mentali in modo da elaborare nuove idee.

Il processo creativo

Nella pratica, le fasi descritte qui di seguito non devono per forza seguire l'ordine qui indicato. In alcuni durano più a lungo, in altri meno. Quello che conta è non gettare la spugna troppo presto.

Preparazione

La creatività non cade dal cielo, per questo la fase di preparazione è molto importante.

  • Definite nella maniera più precisa possibile qual è la soluzione ricercata o che cosa desiderate sviluppare o creare. Si può fare a mente o per iscritto.
  • Acquisite le conoscenze e informazioni necessarie. Per esempio, se volete dipingere un quadro, avete bisogno perlomeno di conoscere le tecniche di base della pittura e magari anche di disporre di qualche conoscenza in materia di composizione e di uso dei colori. Se desiderate risolvere un problema, è necessario raccogliere quante più informazioni possibile sull'argomento.
  • Se necessario potete usare già in questa fase le tecniche di creatività come il mind mapping.

Incubazione

Questa fase segue la preparazione ed è decisiva. Qui non fate assolutamente nulla! Idealmente, dimenticate del tutto il vostro problema e il vostro compito. Si tratta di dare al vostro subconscio il tempo di mettere in relazione le varie informazioni con il compito che avete in modo da trovare nuove idee. Spesso in questa fase si ha la sensazione di non poter andare avanti e si getta la spugna.

  • Tenete duro e fidatevi della vostra creatività. Spesso i lampi di genio arrivano quando si è rilassati e non si pensa affatto al compito da risolvere.
  • Siate completamente aperti a tutto quello che il vostro subconscio vi suggerisce, anche se inizialmente può sembrare poco realistico.
  • Scrivete anche le idee più insignificanti e annotate anche quello che sognate.
  • Usate le tecniche di creatività per accelerare il procedimento o sviluppare idee con il vostro team.

Verifica delle idee

In questa fase è importante essere critici senza dimenticare di dare una chance alle nuove idee. Molte delle invenzioni dell’uomo sembravano inizialmente campate in aria.

  • Verificate i vantaggi delle nuove idee. Quali opportunità offre la realizzazione dell’idea? È veramente realizzabile? In caso affermativo, con quale dispendio?
  • Per verificare le idee servitevi del «Metodo Disney» o dei sei cappelli per pensare di De Bono.
  • Fate affidamento sul fatto che sentirete d'istinto se un'idea è buona o no.