Esportazione: Dogana/IVA

 

Dove posso trovare un elenco delle limitazioni del traffico?

Troverete questi informazioni sotto  Limitazioni del traffico
 

Dove posso trovare un elenco delle merci che non possono essere trasportate?

Queste informazioni sono contenute in Restrizioni in materia di  importazione
 

Dove posso trovare delle informazioni relative alla spedizione di merci speciali o pericolose?

Troverete questi informazioni sotto  Restrizioni in materia di trasporto ed importazione
 

Esiste una modalità sicura per la spedizione d'invii contenenti contanti all’estero?

Gli invii contenenti contanti non sono ammessi nel traffico postale internazionale. Swiss Post International declina qualsiasi responsabilità in caso di smarrimento o furto (Condizioni generali "Servizi postali" della Posta Svizzera; cifre 2.6 e 4.4.2)

Vi consigliamo pertanto di utilizzare i prodotti di PostFinance (PostCash, PostGiro, Western Union ecc.) per i trasferimenti di denaro. Maggiori informazioni in merito contattando la hotline di PostFinance o inviando un e-mail:

 

Dal sistema di monitoraggio degli invii Track & Trace risulta che il nostro invio d’esportazione giace presso l’ufficio doganale estero. Perché la merce non viene recapitata?

Spesso gli invii vengono trattenuti presso un ufficio doganale locale nel Paese di destinazione o perché il destinatario provvede direttamente allo sdoganamento o perché la dichiarazione del contenuto non è ritenuta sufficiente per la dogana estera.

In questi casi il destinatario viene generalmente informato dalla dogana. In caso contrario, il destinatario può mettersi in contatto con il proprio ufficio postale o direttamente con l’ufficio doganale competente.

Se il contatto non va a buon fine o il destinatario non sa a quale ufficio doganale rivolgersi, vi invitiamo a contattare i nostri operatori. Provvederemo a chiedere informazioni più dettagliate all’amministrazione postale estera in modo da chiarire la procedura che il destinatario dovrà seguire.

 

Come posso ricevere la decisione d’imposizione per il rimborso dell’imposta sul valore aggiunto (IVA) sulla merce esportata?

Se il valore dichiarato della merce non supera 1’000.00 franchi, per richiedere il rimborso dell’IVA all’Amministrazione delle finanze non occorre presentare alcuna decisione d’imposizione emessa dalla dogana. È sufficiente esibire la ricevuta d’impostazione bollata dal relativo ufficio.

Se il valore dichiarato della merce supera 1’000.00 franchi, in qualità di mittente ha diritto a una decisione d’imposizione elettronica rilasciata dalla dogana (DIe).

 

Che cos’è una decisione d’imposizione elettronica (DIe)?

La decisione d’imposizione elettronica è una prova dell’esportazione emessa dall’Amministrazione federale delle dogane sotto forma di un documento elettronico per le merci esportate dalla Svizzera. La DIe rappresenta l’equivalente elettronico di quella che è attualmente nota come prova dell’esportazione doganale, rilasciata in formato cartaceo.
 

In quali casi e a partire da quando troverà applicazione la decisione d’imposizione elettronica?

A partire dal 1° novembre 2010, per le merci esportate nell’ambito di invii postali il mittente riceverà la prova dell’esportazione esclusivamente nella forma di una decisione d’imposizione elettronica. Non viene più emesso alcun certificato d’esportazione in formato cartaceo.
 

Chi ha diritto a una decisione d’imposizione elettronica?

Le condizioni per avere diritto ad una decisione d’imposizione elettronica non differiscono da quelle valide per una prova dell’esportazione doganale cartacea.

In linea di massima hanno diritto ad un’DIe le imprese soggette a imposta in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein.

L’DIe inoltre verrà emessa esclusivamente per le merci esportate nel canale postale con un valore superiore a 1000 franchi oppure per le merci che necessitano di un permesso di esportazione.

 

Per quali prodotti della Posta viene offerta la decisione d’imposizione elettronica?

La decisione d’imposizione elettronica sostituirà la prova dell’esportazione doganale in formato cartaceo. La decisione d’imposizione elettronica viene emessa per i seguenti prodotti:

  • Lettere PRIORITY ed ECONOMY
  • PostPac International PRIORITY ed ECONOMY
  • Pacchi GLS

Nel corso dell’anno sarà poi la volta di altre soluzioni di spedizione, ovvero URGENT Business, TNT Express, GLS e trasporti di collettame di PostLogistics.

 

Dove e come posso ottenere la decisione d’imposizione elettronica che mi compete se spedisco una lettera o un pacco all’estero?

In linea di massima la decisione d’imposizione elettronica può essere ottenuta in tre diversi modi:

  1. download dalla pagina web  www.posta.ch/DIe
  2. ricezione via e-mail (solo per le esportazioni tramite PostPac International e solo se la lettera di vettura è stata redatta con uno dei tool elettronici di Swiss Post International, registrando espressamente l’indirizzo di posta elettronica del mittente)
  3. ordinazione presso il servizio clienti Sdoganamento postale (telefonicamente o inviando un’e-mail: per gli invii di lettere non raccomandate l’DIe può essere ottenuta solo in questo modo)
 

Come funziona il ritiro delle mie decisioni d’imposizione elettroniche su www.posta.ch/DIe?

Per ottenere una decisione d’imposizione elettronica per una merce esportata l’utente deve immettere, come dati di login, il numero d’invio e il suo numero postale d’avviamento. A questo punto potrà scaricare la sua DIe e salvarla sulla propria infrastruttura IT personale per poi poterla stampare all’occorrenza.
 

Da quando e per quanto tempo una decisione d’imposizione elettronica è disponibile per il ritiro?

Le decisioni d’imposizione elettroniche sono solitamente disponibili in formato elettronico entro i due giorni lavorativi successivi all’esportazione. Da questo momento l’DIe è a disposizione per il download o, in alternativa, viene spedita al mittente via e-mail.

Su  www.posta.ch/DIe le DIe rimangono a disposizione del mittente gratuitamente per tre mesi dopo l’esportazione; durante questo periodo possono essere scaricate anche più volte.

 

A chi mi rivolgo nel caso in cui abbia bisogno di una decisione d’imposizione elettronica per un’esportazione effettuata più di tre mesi fa?

Qualora l’esportazione della merce risalga a un periodo antecedente di oltre tre mesi occorre contattare il servizio clienti Sdoganamento postale, che provvederà a recapitarvi la decisione d’imposizione elettronica che vi compete dietro addebito di una tassa amministrativa.
 

Gli invii postali possono essere annunciati per l'esportazione anche elettronicamente tramite il sistema e-dec export?

Sì, gli invii postali possono essere anche annunciati elettronicamente alla dogana tramite il sistema e-dec export. Per semplificare il riconoscimento di questi invii, incollare sull'invio un'etichetta «E-DEC EXPORT» al di sopra dell'indirizzo del destinatario.
 

Quali documenti bisogna allegare agli invii postali annunciati con il sistema e-dec export?

Gli invii postali annunciati tramite il sistema e-dec export devono essere accompagnati dai seguenti documenti:

Tipo di prodotto Dichiarazione doganale

Dichiarazione di esportazione

Etichetta «E-DEC EXPORT»

Lista di esportazione e-dec

URGENT Business

No

Si

No

Si

PostPac International

Si

Si

Si

Si

Lettera maxi

Si

Si

Si

Si

Le etichette «E-DEC EXPORT», secondo il modello riportato sotto, possono essere stampate su un foglio di carta A4 da 24 etichette (70 mm x 34,04 mm).

  Modello di etichetta «E-DEC EXPORT» (DOCX, 25 KB)

Per garantire il trattamento corretto degli invii esportati tramite e-dec export, si consiglia vivamente di utilizzare i prodotti PostPac International o URGENT Business.

Per i clienti che, nonostante le nostre raccomandazioni, desiderano continuare a inviare i propri invii dichiarati tramite e-dec export, la Posta richiama l'attenzione sulle seguenti disposizioni (secondo l'esempio allegato):

  • questi invii vanno spediti come invii raccomandati
  • questi invii vanno inseriti nella busta di spedizione SPI Worldwide (mod. 319.10)
  • al di sopra dell'indirizzo va incollata un'etichetta «E-DEC EXPORT»
  • tutti i documenti doganali (dichiarazione di esportazione, dichiarazione doganale, lista di esportazione) vanno inseriti in una busta trasparente (mod. 129.12) sull'invio.
 

Gli invii raccomandati per l'estero vengono assicurati fino a un massimo di 150.- CHF. Cosa devo fare se il mio invio contiene merce di valore nettamente superiore?

La Posta consiglia ai clienti di utilizzare i prodotti PostPac International o URGENT Business per la spedizione di invii con contenuto di valore superiore a 150.- CHF, in quanto questi prodotti garantiscono una responsabilità automatica di 1000.- CHF, o di 3000.- CHF con un’assicurazione complementare.

Per merci di valore pari a 1000.- CHF o superiore, per le quali è richiesta un'attestazione doganale di esportazione per il rimborso dell'IVA, le dichiarazioni di esportazione e le dichiarazioni doganali sono automaticamente contenute nelle lettere di vettura PostPac International e URGENT Business. È possibile compilare comodamente i documenti necessari tramite internet alla pagina  www.posta.ch/bddo.

Per i clienti che, nonostante le nostre raccomandazioni, desiderano continuare a inviare merci preziose di valore pari a 1000 CHF o superiore come lettera fino a 2kg, la Posta richiama l'attenzione sulle seguenti disposizioni (secondo l’esempio allegato):

  • questi invii vanno spediti come invii raccomandati
  • questi invii vanno inseriti nella busta di spedizione SPI Worldwide (mod. 319.10)
  • al di sopra dell'indirizzo va incollata un'etichetta «EXPORT-CLEARANCE»
  • tutti i documenti doganali (dichiarazione di esportazione, dichiarazione doganale, lista di esportazione) vanno inseriti in una busta trasparente (mod. 129.12) da applicare sull'invio.

Le etichette «EXPORT-CLEARANCE», secondo il modello riportato sotto, possono essere stampate su un foglio di carta A4 da 24 etichette (70 mm x 34,04 mm).

  Modello di etichetta EXPORT-CLEARANCE (DOCX, 268 KB)