Tutela del clima

«pro clima» – Siamo passati ai fatti

Soprattutto con le operazioni di trasporto, la Posta gestisce un’attività a elevato consumo energetico ed è pertanto impegnata nella tutela del clima. Con le misure di tutela del clima la Posta ha ridotto dal 2011 al 2013 le emissioni annue di CO2 di 18’500 tonnellate. A tale scopo, riuniamo tutte le misure a favore della protezione ambientale sotto la denominazione «pro clima – Siamo passati ai fatti».

Per il nuovo periodo strategico ci siamo posti l’obiettivo di aumentare l’efficienza di CO2 del 10% entro il 2016 (anno di riferimento 2010). Inoltre la percentuale di energia ecologica deve corrispondere ad almeno il 5%. A questo scopo puntiamo soprattutto sull’aumento dell’efficienza energetica, sulle nuove tecnologie e sull’incentivazione delle energie rinnovabili. Desideriamo raggiungere il nostro obiettivo con le seguenti misure:

  • ampliamento della flotta di veicoli elettrici fino a raggiungere i 7000 pezzi entro il 2016;
  • ottimizzazione dell’impiego veicoli e dei percorsi;
  • corsi Eco-Drive per i nostri conducenti;
  • costruzione della sede principale di PostFinance in base allo standard Minergie-Eco®, di PostParc a Berna secondo i requisiti Minergie e della nuova sede principale della Posta a Wankdorf in base a standard Minergie e SNBS;
  • ottimizzazione continua degli edifici e dell’esercizio;
  • offerta di soluzioni ecologiche per i clienti, come l’invio «pro clima»;
  • sensibilizzazione e formazione del personale sulla tutela del clima;
  • svolgimento di progetti pilota e progetti faro sui sistemi di trazione alternativi, le energie rinnovabili e le tecnologie innovative;
  • verifica indipendente del raggiungimento degli obiettivi grazie all’adesione all’organizzazione WWF Climate Savers.