AutoPostale Svizzera SA - Accordo tra le parti sociali sulle misure salariali

20.12.2007

Le delegazioni di AutoPostale Svizzera SA e dei sindacati della Comunicazione e transfair coinvolte nelle trattative salariali hanno raggiunto un’intesa. Dopo tre tornate negoziali le parti sociali hanno concordato che i collaboratori con un salario inferiore a quello medio beneficeranno di un aumento permanente del 2,2%, mentre quelli che ricevono un salario superiore a quello medio avranno diritto a un incremento di 1200 franchi e un versamento una tantum di 1000 franchi. Inoltre lo 0,5% del monte salari verrà destinato a misure individuali una tantum in funzione del rendimento. Nel frattempo le misure salariali già comunicate all’interno della casa madre sono state approvate dagli organi decisionali.

Grazie al risultato positivo di AutoPostale Svizzera SA atteso per il 2007, l'anno prossimo i collaboratori potranno beneficiare di aumenti salariali generali e individuali. Le delegazioni coinvolte nelle trattative hanno concordato quanto segue:

  • ai collaboratori di AutoPostale Svizzera SA che percepiscono un salario inferiore a 71'665 franchi all’anno verrà concesso un aumento generale del 2,2% integrato nel salario e assicurato;
  • i collaboratori di AutoPostale Svizzera SA che percepiscono un salario pari o superiore a 71’665 franchi avranno diritto a un aumento generale di 1200 franchi che verrà integrato nel salario e assicurato nonché a un versamento generale una tantum e non assicurato pari a 1000 franchi che verrà versato con la busta paga di aprile;
  • la maggior parte dei collaboratori beneficerà inoltre di misure salariali una tantum in funzione del rendimento che equivarranno complessivamente allo 0,5% del monte salari.

A essere interessati da tali misure salariali saranno i circa 1700 collaboratori di AutoPostale Svizzera SA assunti ai sensi del contratto collettivo di lavoro per le società del gruppo La Posta. Per i conducenti degli imprenditori di AutoPostale sono previste soluzioni analoghe a quelle di AutoPostale Svizzera SA. Gli organi decisionali di AutoPostale Svizzera SA e dei sindacati hanno approvato l’esito delle trattative.

Oltre ad AutoPostale anche le altre due società del gruppo La Posta, SecurePost SA e PostLogistics SA, hanno concordato una serie di misure salariali ad hoc con le rispettive parti sociali.

Nel frattempo gli organi decisionali dei sindacati e della Posta hanno approvato le misure negoziate il mese scorso per tutto il personale della casa madre Posta. In sintesi, tutti i collaboratori assunti ai sensi del CCL Posta avranno diritto a un aumento generale del salario pari al 2,2% nonché a un versamento una tantum di 500 franchi. L’1% del monte salari verrà destinato alla remunerazione individuale in funzione del rendimento.